Blog: http://vulvia.ilcannocchiale.it

Rivoluzione



Cittadini, volete una rivoluzione senza la rivoluzione? [...] Chi può segnare il punto preciso in cui dovevano spezzarsi i flutti dell'insurrezione popolare? A questo prezzo quale popolo potrà mai rompere il giogo della tirannia? [...] Piangete anche le vittime colpevoli, riservate alla vendetta delle leggi, che sono cadute sotto la spada della giustizia popolare; ma che il vostro dolore abbia un termine, come tutte le cose umane. Conserviamo qualche lacrima per le disgrazie più commoventi.

M. Robespierre, Discorso ai girondini
dalla risposta a Jean-Baptiste Louvet alla Convenzione nazionale il 5 novembre 1792

Pubblicato il 28/5/2011 alle 23.34 nella rubrica Arte distillata in versi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web